Archivi autore: Davide Fabbri

Capitan Cangini rinnova, la storia infinita continua

Un articolo fin troppo facile da scrivere, un copia e incolla che si ripete da due decenni, con numeri da record che si aggiornano di anno in anno raccontando una storia d’amore infinita, una storia che ormai si è tramutata in leggenda.
Luca Cangini Greggi, semplicemente “IL CAPITANO”, vestirà infatti la casacca biancorossa per la ventiduesima stagione consecutiva, la quattordicesima con la fascia da capitano ormai tatuata al braccio.

Forlivese, classe 1983, una vita nel futsal nazionale tra serie B ed A2 sempre con la stessa maglia addosso, Luca nell’estate del 2018 ha deciso di sposare il nuovo progetto del diesse Ghirelli seguendo la squadra nel futsal regionale. Tre stagioni memorabili col capitano sempre tra i migliori in campo con la promozione in C1 centrata al primo tentativo e un’altra stagione d’eccellenza per lui e il suo Forlì da neopromossi nel massimo campionato regionale. Anche nell’ultima stagione fermata sul nascere dal Covid il capitano ha risposto presente alla chiamata della società guidando i suoi ragazzi nel mini campionato interregionale di serie C1 tra Emiliano-romagnole e venete disputatosi in primavera.

Forlì ha quindi ancora bisogno del suo capitano in prima linea e il capitano risponde presente rinnovando per un altra stagione e l’entusiasmo in casa Forlì è palese: “Sono davvero felice di avere ancora con noi capitan Cangini – commenta soddisfatto il diesse Ghirelli – è palese che la società avrebbe fatto di tutto per trattenerlo ma un campione come lui che rappresenta la storia di questa società va rispettato e la scelta di continuare o meno è stata esclusivamente sua. E’ normale che un giocatore a un certo punto della propria carriera debba vivere di sensazioni e stimoli e il fatto che abbia deciso di sposare nuovamente il nostro progetto ci rende orgogliosi di quello che stiamo costruendo”. Continua a leggere

Share

MERCATO: PRIMI MOVIMENTI IN USCITA IN CASA FORLI’

Con l’avvento del mese di luglio è iniziata ufficialmente la stagione 2021/22 che vedrà l’Oleodinamica Forlì’ ai nastri di partenza del massimo campionato regionale di serie C1 per la terza stagione consecutiva.

Rispetto al roster che ha partecipato in questa primavera al mini campionato interregionale Emilia Romagna-Veneto non saranno più a disposizione del nuovo tecnico Vespignani diversi elementi.

Per fine prestito salutano il gruppo il portiere Lamorgese e Fariss, che rientrano al Santa Sofia, e i giovani Pruni e Berti che rientrano al Derby Castrocaro. Saluta anche Alessandro Giangrandi che torna al calcio a 11 trasferendosi nel campionato interno Sammarinese.

Ai saluti anche Jacopo Migliori e Ndoj Amarildo che non faranno più parte del gruppo come i due senatori Alan Salles e Pierpaolo Mozzoni protagonisti di tante esaltanti stagioni in maglia biancorossa.

“Non posso che ringraziare tutti questi ragazzi che in una stagione anomala e complicata per via della situazione pandemica non hanno mai fatto mancare professionalità ed impegno permettendo alla nostra società di iscriversi e partecipare al campionato onorando l’impegno preso con sponsor e istituzioni – saluta Ghirelli – a tutti loro un grosso in bocca in lupo per le proprie carriere e le loro vite. Ogni nuovo ciclo parte prima di tutto da dei cambiamenti e d’accordo con questi ragazzi si è deciso di non proseguire assieme ma lasciano tutti un buonissimo ricordo di belle persone prima che di atleti e saranno sempre ospiti graditi qualora vorranno continuare a seguirci”.

Share

CARLO ALDINI TORNA IN BIANCOROSSO: SARA’ IL VICE DI MISTER VESPIGNANI

Mister Vespignani potrà contare anche nella sua nuova esperienza forlivese sulle competenze del suo fidato scudiero Carlo Aldini con cui collabora da ormai quattro stagioni che ricoprirà il ruolo di vice allenatore della prima squadra forlivese: “Avere Carlo nello staff tecnico sarà per noi un valore aggiunto non da poco – commenta soddisfatto il diesse Ghirelli – mister Vespignani ci teneva a continuare il suo rapporto professionale con mister Aldini e quando abbiamo parlato con Carlo abbiamo subito ricevuto da parte sua una grande disponibilità. Credo che le squadre vadano costruite bene dalle fondamenta e sono sicuro che a livello di staff tecnico la nostra base sia ottima”.

Forlivese classe 1985, Carlo si avvicina al futsal giovanissimo nelle giovanili del Derby Forlì dove si misura nei primi anni della sua carriera con due campionati di serie C1 ed uno di B. Ancora giovanissimo va a farsi le ossa alla Virus Forlì in serie C2 prima dell’esperienza quadriennale a Cesena in serie C1 che lo consacra come uno dei migliori centrali romagnoli. Così il grande salto nel nazionale in serie B dove disputa quattro stagioni, due con la maglia del Faventia e due con quella del Forlì, prima di chiudere la carriera da giocatore in serie C1 col Santa Sofia.
Ma un guerriero come lui non poteva restare certo lontano dal parquet e così nasce il sodalizio con mister Vespignani con cui collabora come vice nel triennio alla Futsal Cesena tra giovanili e prima squadra: “Mi sono avvicinato alla panchina perché era un desiderio che avevo già da giocatore – racconta il nuovo tecnico forlivese- sicuramente il fatto che mister Vespignani mi abbia lasciato sempre più spazio fin dal primo anno mi ha dato gli stimoli per continuare questo percorso. Si è subito creata una bella sinergia sia dentro che fuori del campo e non posso che essere soddisfatto di continuare il mio percorso di crescita al suo fianco”.
Con l’ambizione non certo nascosta di uscire dal nido in un futuro prossimo: “ Di sicuro in futuro l’idea di allenare in solitaria mi stuzzica e mi stimola, ma penso che prima di chiudere questo ciclo con mister Vespignani ci dobbiamo ancora cavare molte soddisfazioni insieme”. Continua a leggere

Share

OLEODINAMICA FORLI’: MATTEO VESPIGNANI E’ IL NUOVO ALLENATORE DELLA PRIMA SQUADRA

Sarà quindi Matteo Vespignani il nuovo allenatore della prima squadra forlivese che affronterà il massimo campionato regionale di serie C1 per la terza stagione consecutiva: “Siamo molto felici e soddisfatti che Mister Vespignani abbia accettato la nostra proposta – spiega soddisfatto il diesse Ghirelli – abbiamo deciso di affidare a lui questo nuovo ciclo perché abbiamo trovato una persona umile, determinata, competente e soprattutto disponibile a costruire qualcosa di bello e soprattutto futuribile per il Calcio a cinque Forlì . Puntiamo a costruire qualcosa che possa durare nel tempo e non solo qualche mese, siamo certi che Mister Vespignani sia la persona giusta alla quale affidare questo progetto”.

Padre di due meravigliose figlie, Matteo Vespignani, nato a Forlimpopoli nel 1981, vive da sempre a Forlì con la compagna di una vita Veronica . Matteo si avvicina al futsal poco più che ventenne con la maglia del Santa Sofia dove gioca per nove stagioni consecutive diventando ben presto tra i protagonisti della scalata dalla serie D alla C1. Un esperienza lontana da casa molto formativa sia come uomo che come atleta. A 31 anni Vespignani si avvicina a casa e veste la maglia del Forlimpopoli in serie C2 ma causa un ginocchio malandato alla fine della stagione è costretto a dire addio al futsal giocato.
Ma la voglia di campo rimane e così per non staccarsi bruscamente dal rettangolo di gioco inizia quasi per gioco la sua carriera d’allenatore proprio a Forlimpopoli dove al primo anno sfiora la promozione in serie C1. Poi due anni nell’ambizioso Forli No Stop, uno in C2 e uno in C1, e a seguire l’annata coi ragazzi della comunità Progetto Giocare Liberi XXIII, quella forse con meno velleità sportive ma dall’elevato tasso formativo umano. Continua a leggere

Share

FORLI’ SALE SULL’OTTOVOLANTE E CHIUDE IL CAMPIONATO AL SESTO POSTO

FORLI’: Nell’ultima uscita ufficiale di mister Gottuso sulla panchina forlivese i galletti non deludono e si impongono con un rotondo 8-0 sulla Mader agganciando e superando in virtù dello scontro diretto in classifica proprio i bolognesi.

Forlì che chiude quindi con sei punti al sesto posto questo mini-campionato interregionale dove su quattro posti disponibili ai play-off tre vanno alle corazzate venete. Numeri che riletti in chiave regionale hanno tutto un altro peso infatti se si considerassero solo gli scontri diretti con quelle che dovevano essere le avversarie dei forlivesi nel campionato regionale di serie C1 emiliano-romagnolo i galletti chiudono con un bottino di due vittorie, su Dozzese e Mader, e una sconfitta a Sassuolo in una gara tra l’altro molto tirata e decisa solo nel finale a testimonianza che questo Forlì era ben strutturato per competere in un “normale” campionato di serie C1.

LA CRONACA: Pronti e via e ospiti pericolosi con El Madi che sguscia dentro l’area e colpisce a botta sicura, Cassano si supera ed è evita lo svantaggio. Ma in campo oggi c’è un Forlì che vuole onorare al meglio l’ultima di mister Gottuso e comincia a prendere campo. Vantaggio che arriva all’ 11′ con Giangrandi che si procura e poi trasforma un penalty. Giangrandi scatenato che replica al 19′ intercettando con un guizzo un disimpegno sbagliato della difesa ospite e raddoppiando con una precisa girata dal limite. La gara è a senso unico e Rossi al 26′ cala il tris con un pregevole stop e tiro al volo. Continua a leggere

Share