Archivi autore: Davide Fabbri

L’INTERVISTA DELLA SETTIMANA: Parola a Davide Cassano

Dieci punti raccolti nelle prime sei partite di campionato posizionano i ragazzi di mister Gottuso al quinto posto in classifica, posizione insperata ad inizio campionato: “Stiamo facendo sicuramente un ottimo campionato – ci racconta il padrone della porta forlivese Cassano – siamo partiti col piede sbagliato perdendo meritatamente col Bellaria causa un approccio alla gara sbagliato ma forse proprio questa sconfitta ci ha fatto imparare la lezione. In questa categoria senza impegno e dedizione al lavoro settimanale non si ottengono risultati neanche contro avversari al nostro livello”.

E così è stato infatti nelle successive partite si sono conquistati punti anche in gare dove non si partiva certo coi favori del pronostico: “Col passare delle settimane abbiamo avuto un’evoluzione positiva, acquisendo consapevolezza nei nostri mezze ma soprattutto abbiamo capito che se non mettiamo il giusto impegno, la corretta concentrazione e quel pizzico di malizia non si ottengono risultati”.

Risultati ed obiettivi che per la società rappresentano la salvezza: “ La strada è ancora lunga – continua Cassano – abbiamo già accumulato un buon bottino di punti ma non in realtà non abbiamo ancora fatto nulla. Dobbiamo pertanto continuare a lavorare a testa bassa, macinare al massimo per continuare a crescere. I margini di miglioramento sono ancora molto ampi penso soprattutto ai tanti ragazzi giovani che abbiamo in rosa con un potenziale ancora tutto da scoprire e da valorizzare”.

Parole da leader per il numero uno forlivese alla viglia di una gara dal sapore speciale il derby contro il Santa Sofia: “Sabato ci aspetta una partita molto complicata contro un avversario esperto e dal tasso tecnico importante”.Un nome su tutti il grande ex Alan Salles: “ Ho giocato con lui a Cesena è sicuramente un giocatore fuori categoria”.

Ma le insidie non sono finite: “Giocheremo in un campo molto piccolo che loro conoscono e sanno sfruttare al meglio. Dovremo mettere massima attenzione sia sulle palle inattive sia appena gli avversari oltrepassano la metà campo da dove si può subito calciare e fare male”.

E per finire mister Francia l’altro ex che può essere un valore aggiunto per i padroni di casa: “Ritrovo con piacere un grande uomo come Alessio – conclude Cassano – ci conosce molto bene e questo per loro sarà un vantaggio ma se continuiamo a giocare con la voglia e la dedizione che abbiamo messo nelle ultime partite sono certo che ce la potremo giocare”.

Share

Altra vittima illustre per l’Oleodinamica: anche il Fossolo76 finisce Ko!

FORLI’: Altra impresa dei ragazzi di mister Gottuso che, dopo il blitz di Casalgrande di sabato scorso,superano per 3-2 il forte Fossolo76 e balzano al quinto posto in classifica con 10 punti in piena zona play-off.

Partita dominata per tre quarti di gara dai forlivese capaci di portarsi sul triplo vantaggio per poi subire la rimonta d’orgoglio degli ospiti nel finale di gara; un risveglio comunque troppo tardivo per colmare il gap. Unica pecca da appuntare ai padroni di casa le due situazioni di superiorità numerica non concretizzate nella ripresa che potevano chiudere il match anzitempo.

LA CRONACA: Primo tempo di grande intensità per i padroni di casa che non concedono praticamente nulla agli ospiti ma mancano di cinismo non sfruttando nitide occasioni: al 4′ Benhya, dopo un triangolo con Di Maio, si vede deviata in corner la puntata, al 19′ lo stesso Benhya smarca in area Fabbri, girata di prima e miracolo di Anfossi, al 22′ punizione di Vittozzi dal limite salva un difensore in scivolata ad Anfossi battuto, al 26′ Cirillo dalla destra calcia verso il centro dove Daraji devia come può di coscia, la palla si impenna e, con Anfossi fuori causa, si stampa sulla traversa. La pressione forlivese è costante e la difesa ospite è costretta a ripetuti falli si arriva così al 27′ al primo tiro libero per il Forlì con Vittozzi che calcia alto. Un minuto dopo settimo fallo, sto giro si incarica della battuta Benhya che colpisce la base del palo. Minuto 31 corner per gli ospiti dalla destra, palla in mezzo che sorprende la difesa forlivese che viene graziata da El Oirraq che da due passi impatta male, la sfera si impenna e nel parapiglia Cassano riesce a farla sua nonostante la carica subita sanzionata dai direttori di gara con l’ottavo fallo del Fossolo. Si va così al terzo tiro libero per l’Oleodinamica con Benhya che questa volta di potenza piega le mani ad Anfossi per l’1-0 con cui si va al riposo. Prima del fischio finale arriva il secondo giallo dalla panchina per Spada che viene allontanato.
Continua a leggere

Share

Forlì passa a Casalgrande e balza all’ottavo posto in classifica

CASALGRANDE (RE): Nella quinta giornata del massimo campionato regionale l’Oleodinamica Forlì espugna contro pronostico il Pala Keope di Casalgrande confermandosi bestia nera dei rossoblu. Forlì che in virtù dei tre punti conquistati balza all’ottavo posto assoluto con 7 punti momentaneamente fuori dalla zona play out, che è comunque distante solo una lunghezza, e a sole due punti dalla zona play off chiusa dal Fossolo, attualmente quinto con 9 punti, che farà visita ai galletti proprio sabato prossimo al Pala Marabini.

LA CRONACA: partita ricca di emozioni col risultato sempre in bilico. Prima frazione dove si contano 13 tiri in porta per gli ospiti e otto per i locali. A rompere l’equilibrio è comunque il solito Antonietti che servito in profondità in area da Terranova non perdona Cassano con una puntata a mezz’altezza. Forlì reagisce immediatamente e di rimessa al 16′ Cirillo serve sulla corsa capitan Cangini che solo davanti al portiere pareggia. Ospiti galvanizzati dal pareggio che sfiorano due volte il vantaggio prima del riposo ma sia Vittozzi al 19′ che Bandini al 25′ si vedono negare la gioia del gol dalla traversa.

Ripresa altrettanto spettacolare dove si registrano 18 tiri nello specchio per gli ospiti contro solo 9 dei padroni di casa che comunque al primo affondo trovano il momentaneo 2-1 con una sfortunata autorete di Cirillo che su una palla messa in mezzo da Giordano dalla sinistra provava in scivolata ad anticipare l’uomo accorrente sul secondo palo. Continua a leggere

Share