Archivi autore: Davide Fabbri

Quarta vittoria consecutiva per il Forlì che nella ripresa dilaga contro il Sassuolo

FORLI’: Vittoria rotonda dell’Oleodinamica Forlì che si impone per 8 a 2 sul Sassuolo ultimo della classe. Quarta vittoria consecutiva che fa salire i ragazzi di mister Gottuso al quarto posto in classifica con 16 punti. Margine sulla zona play out che rimane invariato a sette lunghezze mentre il margine sull’ultimo posto che vale la retrocessione diretta sale a ben 15 punti.

Vittoria larga che non rende comunque merito agli ospiti capaci di rimanere in partita per più di 40 minuti; Forlì che passa alla prima occasione al terzo minuto con Benhya che da calcio di punizione invece di calciare serve Fabbri che smarcato al limite firma il vantaggio. Sembra il preludio di una gara in discesa invece i padroni di casa vengono imbrigliati dal Sassuolo che va vicino al gol del pareggio al settimo con Di Norcia che si fa murare a centro area da Cassano in uscita e poi al 24′ si divora il gol tutto solo sul secondo palo sparando alto vanificando l’assist al bacio di Biancolini. Dopo un primo tempo avaro di emozioni la gara nella ripresa si infiamma: in avvio al secondo minuto è Quaye servito in profondità a sbattere ancora contro Cassano, poi dopo il palo di Cangini al terzo è prima Manto al sesto poi Schiavoni al nono a chiamare Cassano al doppio miracolo che salva il vantaggio forlivese. Scampato il pericolo Forlì cambia marcia e nel giro di tre minuti trova la via del gol in altrettante occasioni: al 12′ ancora Benhya su punizione serve Fabbri appostato sul palo opposto per il raddoppio poi un minuto più tardi fa tutto da solo, ruba palla a metà campo salta in velocità l’ultimo difensore e trafigge Martina in uscita per il 3-0. gli ospiti vanno in bambola e al 14′ su un lancio con le mani di Cassano Fabbri firma con una spizzata di testa la sua personale tripletta che vale il 4-0 che chiude la gara. Al minuto 16 Roggiani insacca a porta vuota la rete dell’1-4 dopo un rimpallo sfortunato fra Biancolini e Cassano. Mister Scaltriti prova dal ventesimo a far salire Martina come quinto di movimento ma la mossa non porta i suoi frutti infatti dopo il palo a porta sguarnita di Cangini sono Di Maio al 24′ e il portiere Cassano al 27′ a centrare la porta sguarnita per il cinque e sei a uno. Al 29′ trova la seconda rete il Sassuolo con un diagonale di Biancolini ma nel recupero prima Bombardi liberato al limite da Benhya poi Cirillo con un diagonale rasoterra firmano l’8-2 finale.
Continua a leggere

Share

L’INTERVISTA DELLA SETTIMANA: Un giorno speciale per il nostro Capitano

Una giornata iniziata presto, con la presentazione in Municipio ospiti del vice sindaco Daniele Mezzacapo, e conclusasi nel tardo pomeriggio con l’esaltante vittoria nel derby in quel di Santa Sofia. Una giornata speciale per tutti ma per il capitano biancorosso Luca Cangini Greggi l’è stata in modo particolare sia per il premio personale ricevuto per i vent’anni di carriera tutti con la maglia del Forlì sia per l’ennesima prestazione da campione espressa nel derby:: “Sabato è stata una giornata da ricordare che porterò nei miei più cari ricordi per sempre – racconta con piacere il capitano – prima la premiazione in comune che mi riempie d’orgoglio sia per quello che ho dato al Forlì ma soprattutto per quello che questa società ha fatto per me. Poi la doppietta nel derby, una partita difficile che grazie a tutta la squadra siamo riusciti a portare a casa aggiungendo altri tre punti alla nostra classifica ponendo un altro mattoncino verso la salvezza”.
Una doppietta ed un assist che hanno permesso ai galletti di ribaltare a proprio favore un derby che sembrava compromesso all’intervallo quando i padroni di casa con un uno due micidiale negli ultimi minuti erano andati al riposo sul doppio vantaggio:”. Eravamo consapevoli della difficoltà di giocare su un campo molto piccolo infatti nel primo tempo abbiamo faticato molto e loro ci hanno castigato alle prime vere disattenzioni chiudendo meritatamente in vantaggio. Negli spogliatoi ci siamo guardati negli occhi, sono bastate poche ma chiare parole del mister, sapevamo che potevamo e dovevamo fare meglio e così è stato. Due goal ed un assist in un derby saranno un ricordo indelebile e se ancora riesco ad esprimermi a certi livelli è grazie a questi ragazzi straordinari che stanno crescendo a vista d’occhio in modo esponenziale. Con questa unità d’intenti sono certo che riusciremo a mantenere la categoria”. Continua a leggere

Share

GERRY GRAZIANI E’ IL NUOVO ALLENATORE DELL’UNDER19 FORLIVESE

Dopo le dimissioni lampo di mister Giancarlo Benedettini dopo solo una settimana di preparazione la formazione Under 19 forlivese era stata affidata temporaneamente al suo vice Matteo Monti che ha traghettato la squadra fino alla settimana scorsa. A Matteo che ha terminato così il suo incarico in società va il ringraziamento della società per l’impegno profuso.

E così che il responsabile del settore giovanile Emanuele Bellini ha individuato il giusto profilo a cui affidare il futuro della formazione giovanile forlivese. Trattasi di Gerry Graziani, un nome che non ha bisogno di presentazione per chi da anni segue il Calcio a cinque Forlì essendo il miglior marcatore di tutti i tempi della compagine di patron Bellini. Continua a leggere

Share

Forlì fa suo il derby in rimonta sul campo del Santa Sofia

SANTA SOFIA (FC): Il derby parla biancorosso. I ragazzi di mister Gottuso, dopo aver subito l’uno due micidiale del Santa Sofia nel finale di prima frazione. (Badahi e Casetti), ribaltano il risultato nella ripresa trascinati dal proprio capitano Luca Cangini Greggi che prima serve a Daraji la rete dell’1 a 2 poi sigla la rete del 2 a 2 al 23′. Un minuto più tardi Di Maio ribalta il parziale con una prodezza poi ancora Cangini chiude i conti per il 4 a 2 finale. Terzo risultato utile consecutivo che fa mantenere ai forlivesi il quinto posto in classifica, ultimo utile per l’accesso ai play-off, con 13 punti e serve ad incrementare a sette punti il margine di vantaggio sulla zona play-out.

LA CRONACA: partita scoppiettante fin dai primi minuti con le ridotte dimensioni del campo che fanno si che le occasioni fiocchino e i due ottimi estremi difensori sono chiamati agli straordinari in più occasioni. Cassano è provvidenziale in almeno tre occasioni ma neanche il suo collega Lamorgese è da meno in almeno un paio di occasioni e quando non ci può arrivare è il palo a salvarlo sulla conclusione di Cangini. Padroni di casa comunque più a loro agio sul terreno amico che hai punti meriterebbero il vantaggio che si concretizza all’ultimo minuto della prima frazione grazie ad un azione personale di Badahi che salta nello stretto il proprio marcatore e con una puntata a mezza altezza piega i guantoni a Cassano. Nel tripudio del numeroso e sportivo pubblico locale il Santa Sofia sulle ali dell’entusiasmo trova un minuto dopo il raddoppio con l’ex di turno Casetti che servito al limite spalle alla porta si gira in una fazzoletto e insacca nell’angolino il 2-0. Continua a leggere

Share