Archivi categoria: Mercato

Sabato riparte il campionato. Il punto fra volti nuovi e partenze

Riparte questo sabato sul campo del Padova Calcio C5 la stagione travagliata dell’Oleodinamica che è stata inserita nel girone Unico di serie C1 con Emiliano-romagnole e venete.

Un Forlì che riparte con alcuni addii e altri volti nuovi: non faranno parte del gruppo a disposizione di mister Gottuso ne Nicolas Naldini ne Edoardo Bonetti arrivato in estate in prestito dalla Futsal Cesena: per i due gioielli del vivaio forlivese è solo un arrivederci in quanto di comune accordo con la società si è deciso di non rischiare i due ragazzi in questo mini-campionato essendo entrambi reduci da due pesanti infortuni.
Non faranno parte del gruppo nemmeno i due nipponici arrivati in estate Hikaru Ito e Kazuka Yamamoto rientrati in patria questo inverno per ovvi motivi legati alla pandemia.

A rimpinzare il gruppo sono invece arrivati in prestito alcuni volti nuovi come Mohamed Fariss dal Santa Sofia, Alessandro Giangrandi dal Santa Sofia calcio a 11 e due giovanissimi classe 2001 dal Derby Castrocaro Jacopo Berti e Matteo Pruni. Un gradito ritorno invece quello in prestito dalla Polisportiva 1980 è quello del classe 1991 Jacopo Migliori, talento cresciuto nelle giovanili biancorosse e protagonista con la maglia biancorossa ai tempi delle trionfali stagioni tra serie B ed A2 con cui si cavò la soddisfazione di esordire e segnare in entrambe le categorie. Continua a leggere

Share

Nicolò Cellurale rientra al Modena Cavezzo

E’ durata poco più di un mese e una sola gara ufficiale l’avventura in maglia biancorossa del classe 99 Nicolò Cellurale il cui prestito dal Modena Cavezzo Calcio a 5 viene risolto consensualmente per motivi strettamente personali del tesserato come ci spiega amareggiato il diesse forlivese Maicol Ghirelli: “Nicolò ci ha chiesto di poter tornare a Modena dalla sua famiglia per motivi strettamente personali e una volta capito che non c’erano altre soluzioni abbiamo avallato la sua richiesta. Indubbiamente a livello professionale sono molto deluso da Nicolò ma non bisogna mai dimenticare che stiamo parlando di un ragazzo di ventuno anni che ha tutta la vita davanti, sia livello sportivo che non, al quale faccio un grande in bocca al lupo per il suo futuro in generale”. Continua a leggere

Share

Dal paese del Sol Levante un altro rinforzo per mister Gottuso: tesserato il classe 2001 Hikaru Ito

Nella settimana che porterà all’inizio ufficiale della preparazione in vista dell’esordio ufficiale in Coppa previsto per sabato 3 ottobre la società ufficializza un altro colpo in entrata: trattasi del nipponico Hikaru Ito, laterale classe 2001, che arriva dall’Ohmi High School in Giappone grazie alla collaborazione del procuratore Nobu Hayashi di Europlus Internetional: “Abbiamo deciso di affidarci ad un grande professionista come Nobu per puntellare il nostro reparto giovani – racconta soddisfatto il diesse Ghirelli – siamo contenti di poter avere di nuovo nelle file del Forlì un ragazzo nipponico nella speranza che possa emulare quello che i suoi predecessori connazionali hanno fatto qui da noi”. Continua a leggere

Share

Ghirelli completa il roster: Confermato Ruffilli, rientra dal prestito Naldini, ai saluti bomber Fabbri

Col ferragosto alle porte il diesse Ghirelli va a completare il roste a disposizione di mister Gottuso che a metà settembre partirà con la preparazione atletica in vista del prossimo campionato di serie C1.
Confermato quindi il classe 2001 Marco Ruffilli mentre rientra dal prestito al Trento il classe 1999 Nicholas Naldini: “Marco è un 2001 prodotto del nostro settore giovanile – spiega il diesse forlivese – l’anno scorso si è messo a completa disposizione facendo la spola fra prima squadra e under 19 crescendo davvero tanto e trovando anche la soddisfazione del primo goal in prima squadra in C1. Puntiamo tanto su di lui anche quest’anno”.
“Nicholas era andato via per motivi di studio la scorsa estate, sapevamo che era solo un arrivederci; lo studio quest’anno lo tratterà a Forlì e quindi di conseguenza rientrerà in roster, è un ragazzo del ’99 con ottime qualità umane e tecniche sul quale noi puntiamo tantissimo sia per il presente che per il futuro”.
Ai saluti invece per motivi di lavoro bomber Luca Fabbri: “Purtroppo non siamo riusciti a trattenere Luca per motivi extra calcistici, sia da parte nostra che sua c’era tutta la volontà di andare avanti insieme ma motivi lavorativi ci impediranno di andare avanti insieme almeno per questa stagione – conclude Ghirelli – lo ringrazio per questi due anni insieme fantastici dove Luca è stato uno dei protagonisti prima della promozione dalla C2 alla C1 poi dell’ottimo campionato fatto la scorsa stagione. Speriamo che sia solo un arrivederci in ogni caso lo ringrazio di cuore per tutto che ci ha dato in campo e fuori, un ragazzo d’oro”.

Share

Reparto portieri al completo con l’arrivo di Leonardo Lamorgese

Con l’acquisto di Leonardo Lamorgese si va a completare il parco portieri a disposizione di mister Gottuso: “Quando ho parlato con Leonardo ho visto nei suoi occhi la voglia di venire a Forlì e di rimettersi in gioco– racconta il diesse Ghirelli – Leo è un ragazzo che ho visto diverse volte all’opera tra i pali e che data la sua giovane età, parliamo comunque di un 97, con tanto lavoro e sacrificio ha ancora molto da dare a questo sport. Sono felice che sia qui, adesso possiamo contare su un reparto portieri davvero completo e motivato. Ci tengo a ringraziare la società Santa Sofia nella persona del presidente Sauro Conficconi per la disponibilità resa per la conclusione positiva del trasferimento”.
Classe 1997 Leonardo nasce in provincia di Foggia a San Giovanni Rotondo ma si trasferisce fin da piccolo nella Valle del Bidente dove comincia giocare a calcio a 11 nella società bidentina. All’età di 13 anni Leonardo si innamora del futsal ed entra a far parte del settore giovanile del Santa Sofia Calcio a 5. Si fa tutta la trafila delle giovanili per poi esordire giovanissimo in prima squadra in C1 togliendosi anche la soddisfazione nel 2017 di vincere il campionato regionale di serie C2 da protagonista riscattando la retrocessione della precedente stagione.
Dieci anni a rappresentare la squadra del proprio paese con anima e cuore con un finale un po’ amaro: “Lasciare Santa Sofia dopo 10 anni è una sensazione strana – racconta emozionato Leonardo – la decisione non è stata presa da me ma dalla società. Santa Sofia è la mia terra e credo di aver onorato la maglia, lascio tanti amici e tanta gente che mi è stata vicina sia nei momenti belli ma soprattutto in quelli più complicati , ma ora non voglio pensare al passato; ripeto, non è una scelta fatta da me ma dalla società e a malincuore ne ho preso atto”.
Ma chiusa una porta si apre un portone: “Non voglio più pensare al passato sono carico ed entusiasta per questa nuova avventura. Conosco personalmente molti dei miei nuovi compagni e questo mi aiuterà sicuramente ad inserirmi e sono certo che anche essendo uno degli ultimi arrivati potrò contribuire a fare diventare ancora più unito questo grande gruppo”. Continua a leggere

Share