Archivi categoria: Mercato

Andrea Ragazzini rinnova, il fido scudiero di Cassano difenderà ancora la porta biancorossa

Ad affiancare il numero uno forlivese Davide Cassano sarà per il terzo anno consecutivo il castrocarese classe 1987 Ragazzini Andrea, Una meritata conferma per Andrea, che ha sempre comunque dimostrato grande dedizione al lavoro e attaccamento alla maglia: “I gruppi solidi e gli spogliatoi uniti esistono perché al proprio interno ci sono ragazzi come Andrea – spiega il diesse Ghirelli – un ragazzo che due anni fa è arrivato mettendosi in gioco ed è diventato un punto fermo del nostro spogliatoio. Probabilmente Andrea è il giocatore con meno minuti giocati in questi due anni ma anche quello con meno assenze agli allenamenti, credo che tutti soprattutto i più giovani debbano prendere esempio da lui. Sono orgoglioso e felice che sia rimasto con noi”.
Pensiero condiviso anche da mister Gottuso: “Andrea è venuto a Forlì consapevole di essere una terza scelta, mai una parola fuori posto, mai una lamentela solo duro lavoro e disponibilità assoluta”. Continua a leggere

Share

Francesco Vittozzi rinnova, mister Gottuso avrà ancora a disposizione il suo laterale mancino

Per il 33enne forlivese non sono certo state stagioni facili, la rottura del crociato nell’autunno 2018, l’intervento ad inizio 2019 e un recupero a tempo di record gli hanno comunque permesso di ripresentarsi all’inizio della preparazione della passata stagioni a disposizione del mister: “Francesco viene da una stagione difficile, è rientrato in squadra con tempi da record l’estate scorsa ma un infortunio come il suo non si metabolizza in pochi mesi- spiega Gottuso – deve ritrovare continuità e minutaggio, avrà molta concorrenza e non sarà facile ma è un ragazzo di grande carisma nello spogliatoio e un grande professionista, un esempio per i più giovani non posso che essere soddisfatto di averlo ancora a disposizione”.
Ventun presenze complessive nella passata stagione con 6 gol a referto e 4 assist vincenti per i compagni; numeri si importanti ma che non rendono a pieno il merito dell’importanza di Vittozzi all’interno dello spogliatoio dove è uno dei senatori come spiegato da mister Gottuso e confermato dalle parole del disse Ghirelli: “Francesco è stato uno dei primi nell’estate del 2018 a dare fiducia al progetto di questi nuovo Forlì, è uno dei cardini dello spogliatoio e sono certo che con la sua esperienza e duttilità ci darà ancora un grandissimo contributo”. Continua a leggere

Share

Anche Pier Paolo Mozzoni rinnova per la prossima stagione

Anche Pier Paolo Mozzoni farà ancora parte del roster a disposizione di mister Gottuso. Un talento cristallino la cui crescita era stata bloccata da un brutto infortunio tre stagioni orsono ma che dopo una lenta ma scrupolosa riabilitazione hanno permesso a Pier di dare un contributo fondamentale ai successi delle ultime due annate.
Lo score della passata stagione parla chiaro, diciassette presenze con 5 gol e 5 assist vincenti testimoniano l’importanza del laterale forlivese nello scacchiere di mister Gottuso:”Pier è un giocatore con doti tecniche e atletiche importanti, purtroppo i vari infortuni ne hanno condizionato le ultime stagioni – commenta soddisfatto mister Gottuso – mi aspetto molto da Pier, dobbiamo riuscire a fargli fare il salto di qualità, sono sicuro abbia tutti i mezzi per fare benissimo!”
Laterale, classe 1996, nativo di Faenza, Pier vestirà per la quinta stagione consecutiva la maglia del Forlì da quando appena maggiorenne decise di lasciare il calcio a 11 per passare al futsal: “Pierpaolo è un prodotto del nostro settore giovanile e credo per lui sia arrivata la stagione della definitiva consacrazione – spiega il diesse Ghirelli – è riuscito a superare con caparbietà un periodo condizionato da problemi fisici e speriamo che finalmente riesca ad esprimere tutto il suo valore”. Continua a leggere

Share

Mercato in uscita: in otto salutano il gruppo

Dopo le prime conferme e i primi due colpi in entrate in casa Forlì è tempo dei saluti:

Vanno così in prestito in C2 i giovani Illias Daraji (’99) ,Lorenzo Bombardi (’01) e Matthew Galinucci (’99) che giocheranno la prossima stagione nelle file della Polispotiva 1980 che milita nel campionato regionale di serie C2; cessione a titolo definitivo invece per Mariglen Kurti che passa alla Futsal Cesena in serei B dell’amico e D.g. bianconero Paolo Ionetti.

Sempre ai bianconeri rientra il giovane portiere Yuri Simoncini arrivato in prestito nello scorso mercato dicembrino. Non tornerà a Forlì nemmeno lo spagnolo Cuadrado rientrato in Spagna già a febbraio per le note vicessitudini pre lock down.

Un grande abbraccio e un saluto infine per Claudio Cirillo e Yuri Bandini protagonisti delle due bellissime stagioni appena trascorse, Cirillo continuerà a calcare i parquet di futsal mentre per Bandini trattasi di un arrivederci Continua a leggere

Share

Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano: Alan Salles torna a vestire biancorosso

Così cantava Venditti e mai frase può essere più appropriata per descrivere il ritorno del figliol prodigo Salles che dopo 5 anni torna a vestire la maglia biancorossa: “Sono molto felice e nello stesso tempo onorato che Alan sia tornato a Forlì – commenta il diesse Ghirelli – è per noi motivo di grande orgoglio poter gradualmente tornare ad avere in squadra giocatori della caratura di Salles”.
“Alan col Forlì ha giocato e vinto campionati nazionali e sa cosa significa indossare la maglia biancorossa, un giocatore che porta grande mentalità e grande entusiasmo a tutto l’ambiente. Questa trattativa però è stata possibile soprattutto grazie al nostro vice presidente Massimo Conficconi, l’uomo che riportò in Italia Alan dal Brasile nel momento più delicato della sua carriera, che mi ha affiancato nell’opera di convincimento del giocatore dimostrandogli la voglia di tutta la società di fare bene e continuare a crescere”.
All’anagrafe Alan Cristopher Salles, nativo di Avaré (Brasile), classe 1981, ma ormai forlivese d’adozione avendo stabilito da molti anni il proprio domicilio nel capoluogo romagnolo dove lavora e dove ha formato la propria famiglia.
Una storia di sport ma anche di vita che lega con un filo indissolubile Salles e Forlì:” Forlì è casa mia, la città dove ho costruito la mia famiglia e allo stesso tempo la maglia che ho vestito più nella mia carriera. Devo tanto a questa società perchè mi riportò in Italia dopo il grave infortunio quando in pochi avrebbero scommesso su di me. Sono contento, il progetto è molto interessante e a dispetto dei miei 39 anni mi sento ancora in forma sia fisicamente che mentalmente. Mi sento ancora motivato ed ambizioso e non vedo l’ora di iniziare. Conosco gran parte dei miei compagni, un onore per me ritrovare il nostro capitano, entro in un bel gruppo e spero di poter dare il mio contributo per il raggiungimento degli obiettivi societari consapevole che in questa stagione dal Forlì si aspetti un salto di qualità”.
Universale ambidestro dotato di spiccate doti balistiche e di una fisicità importante Alan calca i parquet italiani del futsal da ormai più di vent’anni. Arrivato poco più che maggiorenne in Italia ha vestito le maglie di San Lazzaro Bologna, Prato con cui ha esordito anche in serie A, Chieti, Porto San Giorgio. Poi gli infortuni, due crociati operati ed una carriera che sembrava doversi interrompere proprio sul più bello e troppo presto, ma la sua tenacia l’ha rimesso in piede e nel 2010 arriva l’occasione di tornare in Italia con l’attuale vice presidente forlivese Conficconi, ai tempi diesse, che scommette in lui e lo riporta nel mercato dicembrino nel bel paese. Scommessa vinta infatti Alan dopo qualche mese per riprendere la forma migliore diventa per cinque stagioni uno dei cardini del Forlì di mister Matteucci capace di vincere il campionato cadetto e sbalordire per due stagioni in serie A2. Nel 2015 le strade del Forlì e Salles si separano con Alan che sposa l’ambizioso progetto del Castello del presidente Broccoli dove milita per due anni vincendo un altro campionato cadetto prima di passare nell’estate del 2017 alla Futsal Cesena in serie B dove ha giocato negli ultime tre anni salvo una parentesi non fortunata di qualche mese al Santa Sofia nei primi mesi della passata stagione.

Share