Forlì espugna Castel San Pietro e torna a meno cinque dal Russi prossimo avversario al Pala Marabini

CASTEL SAN PIETRO (BO): Terza vittoria consecutiva per i ragazzi di mister Gottuso che dopo esser andati sotto in avvio di gara col contropiede finalizzato da Naldi che porta avanti i padroni di casa ribaltano la contesa nella prima frazione col pareggio firmato da Fabbri al nono e col 2-1 di Cirillo al 26esimo. Nella ripresa partita vivace e piena di spunti con la rete del 3-1 di Fabbri al 26esimo che sembra chiudere la pratica a quattro dalla fine. Ma i padroni di casa non ci stanno e tentano la rimonta col quinto di movimento: al 27esimo Cassano para un tiro libero dei castellani ma deve capitolare al primo minuto di recupero al cospetto della seconda rete personale di Naldi. Rete del 2-3 che arriva comunque troppo tardi infatti alla ripresa del gioco il direttore di gara fischia la fine dopo 15 secondi sancendo la vittoria forlivese ai punti comunque meritata.

In testa frena il Russi che perde in casa contro l’Erba14 per 4-3 ad una manciata di minuti dal fischio finale; seconda sconfitta interna consecutiva per i falchetti che ora a tre giornate dalla fine vedono assottigliarsi a cinque punti il margine di vantaggio sulla coppia Forlì-Imolese prossimi avversari proprio della capolista che sabato farà visita all’Oleodinamica e nel sabato successivo ospiterà gli Imolesi. Un finale di campionato tutt’altro che scontato con anche la quarta della classe, l’Erba14 che insegue le seconde a due lunghezze, che può ancora puntare al vertice.

ASS CLUB CALCIO A 5 – OLEODINAMICA FORLI’ 2-3 (p.t. 1-2)

ASS CLUB: De Noia, El Batai, Gambetti, Naldi, Pupa, Brusa, Leonesi, Ghini, Abed, Zoni. All. Marri

FORLI’: Cassano, Cangini Greggi, Cirillo, Simone, Ricci, Bandini, Di Maio, Fabbrocini, Fabbri, Dindane, Mozzoni, Valpiani. All. Gottuso

ARBITRO: Baravelli (Ferrara)

MARCATORI: 4’ Naldi (A), 9’ Fabbri (F), 26’ Cirillo (F) del p.t.; 22’ Fabbri (F), 31’ Naldi (A) del s.t.

AMMONITO: Cirillo (F)

Share

Forlì passa in scioltezza sul campo del Futsal Romagna e aggancia il secondo posto

CESENA: Secondo successo consecutivo per l’Oleodinamica Forlì che espugna il campo del Futsal Romagna con 3 reti per tempo; nella prima frazione la doppietta di Benhya, intermezzata dalla rete di Fabbri, indirizza il match, nella ripresa ci pensano Ravaioli con una doppietta e Simone a metterne il sigillo.

Vittoria netta per 6-0 che permette ai ragazzi di mister Gottuso di agganciare al secondo posto la Rossoblu Imolese fermata sul pari in casa dal Sassoleone (1-1) e di staccare di due lunghezze l’ Erba14 che impatta in casa per 2-2 con l’ultima della classe Santarcangelo. In vetta il Russi supera in grande stile la temuta trasferta di Gatteo imponendosi con un netto 5-0 ed allunga così ad otto punti il vantaggio sulla coppia inseguitrice che ha quattro turni dalla fine della regular season sono una grossa ipoteca sul successo finale che vale la promozione.

FUTSAL ROMAGNA – OLEDOINAMICA FORLI’ 0-6 (p.t. 0-3)

FUTSAL ROMAGNA: Zoffoli, Venturini, Domenichini, Sechi, De Pasquale C., Sportelli, Daraji, Flamminj, Schiavo, Inverardi, De Pasquale S., Silvano. All. Caso

FORLI’: Cassano, Simone, Caveglia, Dindane, Lega, Cirillo, Mozzoni, Di Maio, Benhya, Fabbri, Ravaioli, Valpiani. All. Gottuso Continua a leggere

Share

L’intervista della settimana: l’Under19 continua a stupire, parla il tecnico Mazzoni

Nell’anno zero in casa Oleodinamica Forlì spicca l’andamento più che positivo della nuova Under19 affidata al giovane tecnico forlivese Raffele Mazzoni che partita dopo partita sta smentendo lo scetticismo iniziale dando credito alla fiducia che ha riposto in lui il diesse Ghirelli.
Under19 che, infatti, a quattro turni dalla fine della regular season veleggia in testa al girone B del campionato regionale di categoria: “Mai avrei pensato di arrivare ad un mese dalla fine con questi punti – sorride soddisfatto Mazzoni – i ragazzi stanno facendo un percorso di crescita davvero importante, sia sotto l’aspetto tattico sia tecnico frutto di un approccio mentale al sacrificio lodevole. Grazie alla loro voglia di imparare, di mettersi in gioco e di rispettare il gruppo e la società si stanno togliendo tantissime soddisfazioni”.

Ma la mano del tecnico è stata più che fondamentale: “Fin dall’inizio ho sempre cercato di insegnargli che in questo sport, ma come poi in tutti, il divertimento deve essere alla base, senza questo non si otterrebbero i risultati. Ad oggi guardando la classifica sono molto soddisfatto, ma questo ci deve interessare relativamente, il nostro obiettivo è e deve rimanere quello di provare a crescere e imparare questo sport fino all’ultima partita”.

Un lavoro attento e scrupoloso dello staff e un’attenzione particolare della società che punta negli anni ad ampliare il proprio settore giovanile hanno reso possibile una crescita così tanto esponenziale quanto inattesa: “Non dobbiamo mai dimenticare da dove veniamo – spiega Mazzoni – partendo da me e dal mio staff che siamo tutti alla primissima esperienza, fino ad arrivare ai ragazzi di cui alcuni provenienti dal calcio ed altri che sono solo al secondo anno di futsal dopo il primo fatto negli allievi”. Continua a leggere

Share