Vittozzi, l’intervento è riuscito: iniziato il countdown, Forlì aspetta il suo leader presto in campo

Si è svolto nella giornata di ieri a Bologna l’intervento per la ricostruzione del legamento crociato destro di Francesco Vittozzi a seguito dell’infortunio subito nella gara interna dell’Oleodinamica contro il Bagnolo giocatasi sabato 12 febbraio.
La prime sensazioni sono positive e rimane viva la speranza di rivedere presto in campo il senatore biancorosso: “Credo che la dea bendata, che ancora una volta si è girata contro Francesco, sia stata davvero troppo crudele!- racconta il diesse Ghirelli – stava disputando una stagione davvero sopra le righe, da vero leader qual è di questo Forlì, e l’infortunio avvenuto proprio durante l’azione del suo gol che ci ha portato in vantaggio contro il Bagnolo ha un sapore di doppia beffa. E’ la seconda volta in tre anni che è costretto a subire questo calvario, un colpo che avrebbe abbattuto chiunque ma non Vitto che già dalla settimana successiva era in palestra per recuperare e per tenere i suoi compagni sul pezzo”. Continua a leggere

Share

IL BALCA SUPERA DI MISURA IL FORLI’ NELLA FINALE PLAY-OFF E ACCEDE ALLA FASE NAZIONALE

BARICELLA: La finalissima regionale dei play-off promozione va di misura al Balca che accede così alla fase nazionale del post season. Partita tiratissima ed emozionante giocata da ambo le squadre a viso aperto col risultato finale maturato già nella prima frazione di gioco dove il Balca con grande cinismo ha approfittato di due disattenzioni della difesa forlivese per portarsi sul doppio vantaggio prima della rete di opportunismo di Simone che riapriva la contesa a pochi secondi dall’intervallo. Grande protagonista, soprattutto della prima frazione, il portiere ferrarese Di Bitonto autore di parate al limite dell’inconcepibile che hanno permesso alla squadra di mister Andrejc di aggiudicarsi la finale regionale.

LA CRONACA: Un Forlì arrembante sorprende in avvio al difesa locale creando subito tre grosse occasioni da rete: al 3′ Fabbri lancia Cangini a tu per tu con con Di Bitonto che respinge la puntata del capitano forlivese. Al 6′ Fabbri arma il mancino dalla distanza ma non trova fortuna colpendo l’incrocio mentre al 12′ dopo una prima respinta di Di Bitonto su conclusione ravvicinata sempre di Fabbri, Betancort calcia alto il tap-in da posizione defilata.
Balca che scampati i primi pericoli trova il vantaggio alla prima vera occasione al 14′: Qerreti ruba palla a metà campo, triangola con Gamberini ed insacca il vantaggio a porta vuota sul secondo palo.
Forlì impiega qualche minuto a riorganizzarsi poi al 22′ crea una triplice occasione colossale: Fabbri solo contro Di Bitonto prova a superarlo con un preciso rasoterra, Di Bitonto respinge con la mano di richiamo sui piedi ancora di Fabbri che di prima centra la traversa, palla ancora in campo dove dal limite Cangini in corsa calcia a botta sicura ma Di Bitonto in spaccata compie l’ennesimo miracolo mettendo in corner.
Al 23′ ancora Cangini che libera Betancort, stop e tiro rasoterra dell’iberico, ancora Di Bitonto in uscita bassa perfetta respinge il pericolo.
Gol mangiato e gol subito, infatti al 27′ Qerreti in pressione in area su Salvatore gli estirpa il pallone o lo serve a Gamberini libero a centro area che insacca il 2-0 tra le proteste forlivesi ma gli arbitri convalidano.
Un doppio svantaggio che poteva mettere KO chiunque ma non questo Forlì che all’ultimo giro di lancetta trova la rete del’1-2 con un tap-in di punta di Simone dopo l’ennesima paratona di Di Bitonto su conclusione ravvicinata di Rossi. Continua a leggere

Share

L’OLEODINAMICA FORLIVESE STENDE IL PARMA NELLA RIPRESA E STRAPPA IL PASS PER LA FINALE PLAY-OFF

FORLI’: Servivano i tre punti ai ragazzi di mister Vespignani per assicurarsi la qualificazione alla post season e tre punti sono arrivati nella ripresa quando i forlivesi riescono finalmente a capitalizzare la mole di occasioni create. Decisiva come sempre la doppietta di uno straordinario Benhya e la rete della sicurezza di Salvatore per un tre a uno finale che non lascia discussioni.

Forlì che conclude così la regular season al terzo posto con 42 punti, frutto di 13 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte con la seconda miglior difesa del torneo con sole 34 reti subite contro le 61 segnate. Svantaggio sul Balca secondo che rimane così sotto i dieci punti e che permette al Forlì di qualificarsi direttamente alla finale play-off che si giocherà in gara unica (probabilmente già sabato prossimo) sul campo proprio dei ferraresi. Escluse dai play off invece il Santa Sofia quarto e il Bagnolo quinto in virtù dei ben 16 punti di svantaggio che l’Oleodinamica ha inflitto ai bidentini.

LA PARTITA: Forlì subito pericoloso con Fabbri che lancia sulla corsa capitan Cangini che di prima impegna Montanari. Ospiti che agiscono di rimessa che si affacciano dalle parti di Cassano con Mora la cui puntata è neutralizzata in uscita dal numero uno forlivese. Al 5′ splendido triangolo di prima fra Benhya e Betancort con Mora che respinge la botta dell’italo-marocchino. Al 9′ Cassano alza in corner un tentativo dalla distanza di Serna poi due clamorose occasioni sprecate dall’Oleodinamica: al 20′ Rossi a porta vuota mette clamorosamente fuori sul secondo palo non finalizzando un perfetto contropiede tre contro due condotto da Betancort e Cangini e al 23′ su un incursione di Benhya sulla sinistra Montanari si distende e devia sul palo il rasoterra. Al 25′ rimettono fuori il naso gli emiliani con Cassano che deve superarsi mettendo in corner un pericoloso rasoterra di Ciobanu. Al 27′ ancora Forlì pericolosissimo con Simone che va via in dribbling e solo davanti a Montanari tenta di saltarlo senza successo ignorando un compagno smarcato pronto ad insaccare a porta vuota. Al 28′ Ciobanu mette ancora i brividi alla difesa locale, stop di petto e tiro al volo di potenza alto sulla traversa poi nuovamente Forlì vicinissimo al vantaggio all’ultimo minuto della prima frazione con un’azione tre contro due magistralmente orchestrata da Di Maio e Benhya con Horikawa libero sul secondo palo che tira incredibilmente fuori incrociando troppo sul palo opposto.

Ripresa che inizia con un diagonale di Betancort al 1′ su cui Montanari si distende in corner. Al 2′ ancora Mora s’invola a campo aperto e a tu per tu con Cassano si fa ipnotizzare dall’uscita del portierone forlivese che sventa. Da qui in poi solo Forlì arrembante in cerca della rete: al 10′ botta di poco alta di Di Maio, al 12′ Salvatore prova a piazzarla dopo una sponda di Fabbri senza inquadrare lo specchio per questione di centimetri mentre al 15′ dopo un bel uno due fra Benhya e Fabbri, Montanari blocca la botta a colpo sicuro del centrale forlivese. Stesso copione ma esito diverso al minuto 18: Benhya imbuca per Fabbri che fa da sponda per l’inserimento dello stesso Benhya che lascia partire un destro terrificante per la rete del’1-0 che fa esplodere il Pala Marabini. Continua a leggere

Share

UN FORLIMPOPOLI MAI DOMO FA SUO L’ULTIMO DERBY DELLA STAGIONE

MELDOLA (FC): L’ultimo derby stagionale va al Forlimpopoli che coi tre punti ottenuti conquista la matematica salvezza. Oleodinamica che esce sconfitta per 4-3 al termine di una vera e propria battaglia con continui capovolgimenti nel risultato ma può ancora sperare di centrare i play-off, infatti il pareggio del Balca, che regala la vittoria del campionato con un turno d’anticipo alla Real Casalgrandese, permette ai ragazzi di mister Vespignani di mantenere lo svantaggio sui ferraresi secondi sotto i dieci punti e se sabato nell’ultima partita di regular season battessero il Parma centrerebbero la meritata partecipazione ai play-off promozione.

LA PARTITA: Il primo squillo arriva l 4′ con Kurti che in semi rovesciata mette alto dopo una prima respinta di Cassano su incursione di Esposito. Forlì che si affaccia in avanti un minuto dopo e impegna in corner Corsini prima con Benhya poi con Betancort. Al 7′ lungo linea di capitan Cangini per Betancort il cui diagonale supera Corsini ma esce di un nulla. Equilibrio che si rompe al 16′ con un tap-in vincente di Zarri sotto la traversa dopo corta respinta di Cassano sul tiro in corsa di Antolini. Zarri con una deviazione al volo testa i riflessi di Cassano sfiorando il raddoppio al 17′ poi al 21′ è Salvatore con la porta sguarnita a non centrare lo specchio da posizione molto defilata. Stessa scena dalla parte opposta un minuto dopo con Esposito che sbaglia il facile piattone per il 2-0. Al 29′ ancora padroni di casa vicini al raddoppio con Esposito che libera Ottavi al limite ma Cassano sventa in uscita bassa.

Forlì prova a cambiar passo nella ripresa Fabbri al 3′ impegna in spaccata Cordini poi un minuto dopo lo stesso pivot forlivese si gira nello stretto al limite e smarca sul secondo palo Betancort che appoggia in rete il gol del pareggio. Forlimpopoli torna pericoloso di rimessa con Zarri che colpisce la base del palo al 5′ ma sul ribaltamento di campo Cangini dalla destra libera a centro area Fabbri che in spaccata di punta supera Corsini ribaltando il risultato.
L’inerzia del match sembra esser girata ma un episodio riaccende il furore agonistico dei padroni di casa che trovano il pari al 16′ con un tiro di Esposito da fallo laterale di destra che trova nell’area forlivese la sfortunata deviazione nella propria porta di Di Maio. La partita si riaccende e le occasioni fioccano: Rossi al 16′ spara alto solo davanti a Corsini mentre dall’altra parte Esposito a tu per tu con Cassano non sbaglia superandolo con un pallonetto per il 3-2 Forlimpopoli. La reazione forlivese non tarda ad arrivare con capitan Cangini che inizia e conclude in rete un azione di contropiede dopo lo scambio con Fabbri per il 3-3. Continua a leggere

Share

Spettacolo ed agonismo a Santa Sofia: finisce 3-3 il derby romagnolo

SANTA SOFIA: Al termine di una vera e propria battaglia sul campo, dove le due compagini si sono affrontate a viso aperto, termina in parità il derby romagnolo fra la terza e la quarta della classe. Forlì che conserva così i 13 punti di vantaggio sul Santa Sofia, situazione che estrometterebbe dai play off i bidentini, ma per centrare l’obiettivo nelle ultime due gare di campionato l’Oleodinamica deve mantenere sotto i dieci punti il distacco dalla seconda piazza attualmente occupata dal Balca che vanta 8 lunghezze di vantaggio sui forlivesi.

LA PARTITA: Campo piccolo e ritmo incessante ne fanno fin dai primi minuti un tam tam continuo di emozioni: al 2′ uno due fra Simone e Cangini con Lamorgese che salva in corner sulla conclusione del Papu forlivese. Al 5′ padroni di casa in vantaggio con Mambelli che vince un contrasto sulla tre quarti e a tu per tu con Cassano lo spiazza di piatto. Forlì impatta immediatamente, contropiede perfetto tre contro due iniziato da Benhya che libera capitan Cangini che trova l’inserimento sul secondo palo di Fabbri per l’1-1. Ribaltone che si completa al 8′: Fabbri di petto su lancio di Cassano serve Cangini al limite che incrocia al volo sul palo opposto la rete del sorpasso.
Casetti sfiora il palo con un rasoterra al 16′ mentre Betancort con un fendente dalla distanza impegna Lamorgese in tuffo. Si arriva così al minuto 21 con Canestrini che ruba palla sull’out di sinistra e con una precisa puntata rasoterra sul secondo palo pareggia. Forlì reagisce immediatamente e prima dell’intervallo a tre grosse occasioni per tornare in vantaggio: al 25′ Cangini libera Benhya a centro area Lamorgese in spaccata compie il miracolo; al 26′ rasoterra di Cangini ancora Lamorgese coi piedi in corner ed infine al 28′ Benhya centra il palo con una botta su punizione. Continua a leggere

Share